Richiesta dell’estratto del registre des poursuites

La richiesta dell’estratto del registre des poursuites può essere fatta in vari modi. Il documento ha una validità di tre mesi. Può essere richiesto da chiunque anche se non si ha ancora ricevuto il permesso di soggiorno.

Online:

Per richiedere il documento tramite via telematica bisogna prima iscriversi al sevizio per le pratiche burocratiche e-démarches offerto dal cantone di Ginevra. In questo articolo spieghiamo come fare.

La richiesta si effettua attraverso il sito del cantone di Ginevra (LINK). Si procede inserendo le proprie credenziali ottenute con la registrazione al servizio e-démarches.

Una volta entrati bisogna compilare tutti i campi del formulario.

Viene richiesta una copia del documento d’identità in formato elettronico (PDF o jpg). La dimensione deve essere inferiore ai 3MB.

Quando il formulario è completo si procede con il pagamento della tassa di 17CHF attraverso carta di credito o di debito (prepagata).

Se la procedura è andata a buon fine, riceverete immediatamente un messaggio email che conferma il pagamento e vi fornisce il numero di riferimento della vostra pratica.

Dopo circa 2 giorni lavorativi, un secondo messaggio email vi avviserà che il documento è pronto e sarà scaricabile in formato PDF dal sito e-démarches.

Allo sportello:

È possibile recarsi all’ufficio cantonale dei poursuites per richiedere il documento senza attendere.

L’ufficio si trova a questo indirizzo, ed è aperto con orario continuato dalle 8h30 alle 15h30.

Per la richiesta del documento è necessario un documento di identità e il pagamento della tassa amministrativa di 17CHF.

Gestire le proprie finanze

Per chi è appena arrivato in Svizzera è utile conoscere alcuni suggerimenti su come gestire il proprio denaro. In particolare, parleremo di trucchi pratici e semplici che vi consentiranno di ottimizzare al meglio i vostri soldi senza sprecarli in inutili servizi.

Il conto bancario gratuito

In questo articolo vi parleremo di come aprire un conto corrente completamente gratuito in una banca svizzera.

La carta di credito

In questo articolo vi spiegheremo come ottenere una carta di credito gratuita e di come sfruttarla per ottenere dei vantaggi economici.

Cambio EUR/CHF

Se abbiamo la necessità di fare degli acquisti in euro, in questo articolo spieghiamo come evitare le commissioni di cambio.

L’assicurazione sanitaria complementare

Si tratta di un’assicurazione non obbligatoria, diversa dall’assicurazione sanitaria di base (LAMal), della quale abbiamo parlato in questo articolo. Per stipulare una complementare, bisogna compilare un questionario sul proprio stato di salute; a differenza della base, l’Assicurazione (“cassa malati”) può rifiutare o formulare riserve sulla vostra richiesta.

Assicurazione di base e complementare non devono necessariamente essere stipulate con la stessa cassa malati.

Cosa offre:

Le complementari offrono una grandissima varietà di prestazioni aggiuntive, di servizi ulteriori e altre coperture rispetto alla base, solitamente in pacchetti già fatti. Le coperture più comuni (e interessanti) sono: cure all’estero, medicina alternativa (osteopatia, massaggi, psicoterapia…), corsi pre e post-parto, prevenzione (check-up e fitness), lenti e occhiali, salvataggio e trasporto in ambulanza, medicinali non coperti dalla base ecc. ecc.

Altra prestazione molto gettonata riguarda la degenza ospedaliera, perché la sola base prevede il reparto comune e non copre eventuali differenze di costi rispetto al cantone di domicilio. Si parla di complementare:

  • “reparto comune”: copre solo i differenti costi di degenza tra il cantone di domicilio e gli altri, in camera comune, senza scelta del medico;
  • “semi-privata”: camera doppia, operazioni svolte dal medico del reparto;
  • “privata”: camera singola, operazioni svolte dal primario.

Come per la base, anche per le complementari vi consigliamo di farvi un’idea su internet (ad es. su comparis.ch) e di rivolgervi poi per la stipula a un buon assicuratore freelance (che lavora per più assicurazioni) .

A nostro avviso, per una persona mediamente sana e senza particolari esigenze, la complementare non è indispensabile, ma fortemente consigliata solo per un paio di prestazioni: l’ambulanza e l’estero. Il discorso ovviamente è diverso se avete esigenze particolari in termini di terapia di medicina alternativa, corsi pre e post-parto, psicoterapia ecc.

Volete qualche nome di assicuratore? Qualche consiglio su quale assicurazione scegliere? Scriveteci una email 😉